Music From Brakhage

Questi tre brani traggono ispirazione dai medesimi cortometraggi del regista americano Stan Brakhage. Si tratta di cortometraggi astratti in cui il regista, attraverso l’utilizzo di emulsioni e di graffi sulla pellicola, propone una sorta di dipinto in movimento.
Nel primo brano, Night Music, ho voluto cogliere la sola emozione che i colori stavano suscitando, senza minimamente voler creare delle relazioni tra la musica e la struttura del film. Nel secondo, Stellar, ho invece preso spunto dalle macchie di colori iniziali che appaiono e scompaiono come delle pulsazioni luminose all’interno dell’universo. Qui le relazioni tra musica e video sono maggiori, in quanto hanno la stessa durata e la stessa matrice tematica. Nell’ultimo, Glaze of Catexis, ho invece seguito di pari passo la struttura ritmica del cortometraggio, per riproporre, attraverso un’attenta corrispondenza tra note e colori, (visita http://www.marcodebiasi.info/ita/suonocolore.php) quella musica che nel video rimane sottintesa. Ricordo infatti che negli intenti del regista, la musica, che pur non compare, è spesso fonte di ispirazione nella creazione delle sue opere.

music from brakhage night music

music from brakhage stellar

music from brakhage glaze of chatexis